Come promuovere la propria concessionaria su YouTube

Una delle armi del content marketing, cioè quell’attività di promozione che passa dalla produzione di contenuti originali che ruotano intorno a una proposta commerciale, sono i video.
Secondo MotorK, l’automotive è il quarto settore mondiale per video pubblicati su YouTube  – il secondo motore di ricerca al mondo che coinvolge circa un terzo di tutti gli utenti di internet nel mondo – mentre le esperienze che oltreoceano dimostrano con i fatti che una buona gestione dello strumento dei video può diventare un potente alleato per la crescita del volume di affari per una concessionaria. Arriva dagli Stati Uniti l’esempio di un dealer che, grazie a un accorto piano editoriale su YouTube è riuscito in un anno a incrementare le vendite più del 30%. Un dato che risale a prima della pandemia, quando la digitalizzazione del mercato non aveva subito la fiammata a cui abbiamo assistito. Legittimo, allora, pensare che diventi ancora più necessario guardare allo strumento video come a un socio per raggiungere con efficacia un cliente digitalmente anche non maturo, ma attento e interessato. 

Cinque motivi per aprire un canale YouTube per vendere più auto

  1. Le recensioni auto in formato video si posizionano al secondo posto nella classifica dei canali preferiti dall’utente medio in cerca di una nuova auto, precedute solo dal test drive a domicilio e seguite dallo showroom digitale
  2. In ogni settore le informazioni in formato video catturano maggiormente l’attenzione degli utenti, aumentando la durata delle sessioni di un sito, per esempio, e diminuendone il tasso di rimbalzo. In media, un video annuncio ha un tasso di conversione di 7 a 1 rispetto ad una foto promozionale
  3. L’uomo ha sempre meno capacità di concentrazione – siamo passati dai 15 minuti di inizio secolo agli attuali otto secondi – e apprende con vista, udito ed emozioni. Il video è in grado di racchiudere velocemente tutte queste modalità, con una grande leva  sull’aspetto emozionale
  4. Con un buon video possiamo attirare rapidamente l’attenzione sfruttando gli otto secondi di concentrazione trasmettendo empatia, familiarità e fiducia
  5. Google, il principale motore di ricerca a livello mondiale, tende a premiare i siti che contengono video: aspetto importante per il proprio posizionamento organico

Le dieci mosse - più una - per sfruttare i video al meglio

Nonostante questa finestra di opportunità, in Italia le concessionarie su YouTube restano poche centinaia. Per quale motivo? Realizzare video di qualità, seguire una linea editoriale ben precisa e gestire un canale costa fatica e comporta la necessità di affrontare qualche investimento. Per questi motivi, qualsiasi concessionaria potrebbe sentirsi scoraggiata dall’affrontare un simile progetto. Con il nostro decalogo vogliamo aiutarvi passo passo nella costruzione di un canale YouTube per la tua concessionaria, superando il mito del “non fa per me”. 

  1. Avere le idee chiare, una strategia solida e seguire la regola delle 5 W
    a. sapere con certezza a chi rivolgere la propria offerta di contenuti (WHO), 
    b. dove (WHERE),
    c. in quale momento della giornata (WHEN),
    d. con quale tipo di contenuti (WHAT)
    e. per quale motivo (WHY)
  2. Creare un canale e inserire il link al vostro sito internet, numero di telefono e indirizzo del negozio: l’obiettivo principale che una concessionaria si deve prefiggere è portare pubblico di qualità ai propri canali, tra cui il proprio sito web. Pubblicare video su YouTube e aggiungerli al proprio sito, permette di arricchire l’offerta editoriale e di aumentare significativamente il traffico organico
  3. Dotarsi di uno script solido e che vada dritto al punto: pubblicate video di approfondimento, anche corposi che possono avere una durata che si attesti fino a 10 minuti. I video più lunghi devono davvero avere qualcosa di eccezionale che catturi emozione e attenzione
  4. Avere una strategia integrata di lead generation granitica. Questo significa avere sempre la creazione di lead di qualità come stella polare. Un video di YouTube è fondamentale per agganciare nuovi contatti a costi relativamente bassi, sia organicamente tramite video di propria produzione, sia tramite annunci pubblicitari su canali di interesse specifico. L’importante è fare atterrare il pubblico su pagine di rilievo che possano incanalarlo verso azioni specifiche, come la richiesta di un preventivo o la presa di contatto con la concessionaria
  5. Per questo motivo è di fondamentale importanza avere in dotazione un sito professionale, strutturato, mobile-first responsive e aggiornato in tempo reale con le ultime notizie e promozioni disponibili. Noi di MotorK con WebSparK siamo i tuoi alleati ideali
  1. Curare titolo, tag, categorie, descrizioni. Tra i “tag” potete inserire il nome del modello della vettura, la marca e tanto altro. YouTube vi accompagna nella compilazione per rendervi più rintracciabili dagli utenti
  2. Monitorare commenti e voti usandoli come strumento di interazione e ingaggio con i clienti
  3. Integrare il canale YouTube con il sito e con il vostro ecosistema social (di cui inizieremo a parlare in un prossimo approfondimento)
  4. Aggiornare il canale almeno una volta al mese, perché gli algoritmi e gli utenti preferiscono contenuti freschi
  5. Alternare contenuti di diverso genere, dalla presentazione delle auto a quelli più educativi dedicati alla manutenzione, rendete i vostri clienti ambasciatori del vostro brand pubblicando le loro testimonianze
  1. + 1. Affidarsi a uno strumento come WebSparK, la piattaforma web MotorK su cui dare spazio ai tuoi video e grazie a cui trasformare il tuo sito in uno strumento potente per massimizzare l’acquisizione di traffico e le performance di lead generation
Se desideri ottenere maggiori informazioni a riguardo, visita la nostra pagina dedicata a WebSparK.