Homepage efficace: le best practice per il sito della tua concessionaria

Spark-graphic-element.png

Il 70% dei dealer che collabora con MotorK ha indicato come prioritario il focus sull’homepage: aggiungere, rimuovere o modificare alcuni elementi  è fondamentale per rendere più fruibili le informazioni chiave della concessionaria e rinnovarle in base alle priorità del proprio business.

In questo post vedremo quali sono le best practice per costruire e personalizzare in modo efficace l’homepage del tuo concessionario con WebSparK – la piattaforma web sviluppata da MotorK completa di tutte le funzionalità necessarie per avere uno showroom digitale sempre aggiornato, a partire dagli elementi chiave che la compongono: menù di navigazione, widget e chat.

IL MENÙ DEL SITO, DIVERSI LIVELLI DIVERSE PRIORITÀ

Il viaggio attraverso le diverse pagine deve avvenire in modo semplice e intuitivo e l’esperienza del visitatore deve avvenire senza frizioni. L’obiettivo è evitare che un’alta percentuale di utenti abbandoni il sito dopo aver visitato una sola sezione, senza aver svolto alcuna azione. Più il sito risulterà user-friendly, con una esplorazione quindi quanto più confortevole e piacevole possibile, maggiore sarà il tasso di permanenza. Ma qual è il primo strumento che un utente utilizza quando atterra su un sito? Il menù di navigazione. Una guida che consenta di muoversi all’interno delle diverse sezioni e che, per generare lead, deve mettere al centro dell’attenzione l’esperienza di navigazione – o User Experience – di chi atterra sulla vostra pagina.

Per quanto riguarda le tipologie di menù disponibili con WebSparK, che variano in base al posizionamento sulla pagina, ecco alcuni esempi di utilizzo:

  • il menù principale, in primo piano nell’header (l’intestazione della pagina) mostra in modo chiaro e immediato le possibilità di navigazione legate all’offerta del dealer, solitamente voci legate alle vetture in vendita o a noleggio: “Usato”, “Nuovo” e “Km0” oltre alle “Promozioni” e i vostri “Contatti”;
  • il menù di servizio, posizionato nella versione desktop nella parte superiore dell’header. Si tratta della sezione ideale per voci collaterali all’offerta commerciale  “Chi siamo”, “Staff”, “Area riservata” o “Social”, specie se il vostro concessionario offre diversi prodotti e servizi già presentati nel menù principale. In questa sezione è possibile anche comunicare eventuali link di contatto come “Email” e “Telefono”, Consigliamo però di utilizzare il widget “Quick Contacts” per questo tipo di azione in quanto più efficace data la sua visibilità sia da mobile che da desktop al contrario del menu di servizio, evitare di ripetere gli stessi contatti in entrambe le posizioni renderà la pagina meno sovraffollata di punti d’attenzione permettendo al visitatore di concentrarsi subito su quelli necessari;
  • i menù dedicati alle homepage di brand, possono rispondere a criteri differenti in base all’offerta proposta dalla vostra concessionaria e in base alla marca di riferimento;
  • il menù di rete, utilizzato per collegare altre piattaforme come il sito dedicato al vostro servizio di noleggio;
  • a piè di pagina il footer menù, spesso utilizzato per replicare le voci del menù principale o per informazioni utili, ma meno ricercate come la sezione “Lavora con noi”.

A prescindere dalla tipologia, consigliamo questi 5 trucchi per strutturare e mantenere un menù funzionale:

  • deve essere semplice, comprensivo e organizzato: le voci devono essere brevi, dirette e intuitive. Il copy deve indicare con chiarezza dove l’utente atterrerà una volta cliccato;
  • prestare attenzione all’ordine, è preferibile inserire le voci più importanti all’inizio dal momento che la cultura occidentale ci ha abituati a leggere da sinistra verso destra;
  • inserire solo voci realmente rilevanti per il business e per gli acquirenti;
  • evitare troppe voci di navigazione, con meno informazioni sul display, gli occhi hanno il tempo per cogliere quelle più rilevanti. Un menù conciso è importante per non andare su due righe nei monitor desktop più piccoli come quelli di un tablet o di uno smartphone, è perciò buona norma accorpare sotto voci generali i vari snodi secondari, che saranno visibili nel menu di secondo livello;
  • non esagerare con i livelli di sottomenù per non rendere eccessivamente complessa la navigazione.

COME GESTIRE I WIDGET IN HOMEPAGE

Partiamo da una definizione di widget. Con questo termine nell’ambito della programmazione ci si riferisce a blocchi di contenuti indipendenti, generalmente grafici e dinamici, che consentono di aggiungere testo, collegamenti e caratteristiche visuali e interattive all’esperienza del visitatore di un sito.

I widget di WebSparK possono essere inseriti in diverse aree del sito e personalizzati (create, modificate, attivate, spostate) in modo semplice attraverso l’area di backend. Vediamo alcuni esempi pratici, utili per la vetrina digitale di un concessionario:

  • l’Hero Slider, consente di navigare in modalità “carosello” una serie di promozioni composte da immagini e testo. Utile per veicolare particolari iniziative della concessionaria o promozioni;
  • il product range, il configuratore, permette ai visitatori di visualizzare una preview dei modelli della gamma dei brand ufficiali della concessionaria e di accedere poi, una volta selezionato il modello, alla sua configurazione;
  • Il widget ricerca stock, facilita la ricerca dell’auto all’interno dello stock, l’utente può filtrare direttamente in homepage per “Nuovo”, “Usato”, “km0”, “Marca”, “Modello”, “Tipo di carrozzeria” e “Fascia di prezzo”;
  • stock showcase: mostra le card di una selezione di veicoli dal parco auto configurabile per diversi parametri – come Usato e Km0 – e consente di selezionare diverse tipologie di card in base ai dettagli del veicolo che si vogliono mostrare come consumi, chilometri, immatricolazione e prezzo;
  • sezioni article postcard, widget che comunica attraverso la navigazione di diverse tipologie di card promozioni, news, servizi o comunicazioni importanti come il cambio degli orari di apertura dello showroom.
  • quick contacts, è il widget che promuove l’interazione tra utente e concessionaria attraverso diverse forme di contatto – telefono, email, whatsapp, chat – ancorato nella pagina, sia desktop che mobile, segue il potenziale cliente durante la navigazione per non perdere nemmeno un’occasione di lead generation.

Basta davvero poco perché un utente abbandoni una pagina web, dalla mancanza di coinvolgimento ai contenuti poco in linea con quello che stava cercando. Vogliamo quindi fornirvi alcuni suggerimenti per realizzare una homepage che restituisca una esperienza positiva al visitatore del vostro sito:

  • un surplus di informazioni è sempre sinonimo di cattiva navigazione: 5 o 6 è il numero massimo di widget che consigliamo di utilizzare per rendere la navigazione piacevole anche da mobile;
  • prevedere call to action facili e veloci da raggiungere;
  • mettere in evidenza il valore competitivo della vostra concessionaria e la sua unicità;
  • per guadagnare credibilità agli occhi dei motori di ricerca, infine, inserire widget editoriali per migliorare il posizionamento organico.

Grazie alla funzionalità del caricamento lazy loading, gli elementi dell’homepage di WebSparK vengono caricati solo quando servono realmente all’utente, in modo da rendere più fluida e veloce la navigazione.

CHAT: COMUNICAZIONE IN REAL TIME TRA DEALER E CLIENTE

I consumatori si mostrano più propensi a fare acquisti da un’azienda con cui è più facile comunicare. Lo rivela una ricerca firmata Forrester-Google che ha messo in luce che la chat e la messaggistica stanno diventando sempre più popolari e apprezzati, soprattutto tra le generazioni più giovani.

Chat sito concessionaria auto

Cosa significa per i dealer? Implementare sì uno strumento di messaggistica, ma considerando alcuni fattori che possono contribuire a rendere il servizio più soddisfacente:

  • la chat è uno strumento vincente se si risponde in tempo reale, in caso contrario si rischia di perdere il potenziale cliente;
  • meglio tenerla spenta se non si può rispondere;
  • la chat genera una interazione, all’operatore spetta invece il compito di spostare la conversazione al telefono, vendere un appuntamento e censire il lead all’interno del CRM.

MotorK ha integrato all’interno di WebSparK soluzioni specifiche per rispondere alle esigenze dei dealer che desiderano avviare una conversazione in real time con i visitatori del proprio sito.

L’efficacia di una buona homepage non è solo una questione di design; buona parte del lavoro viene svolta dalla creatività, intesa come freschezza, capacità di migliorare e innovare, attirare l’attenzione degli utenti e comunicare la tua offerta senza dilungarti troppo, ma senza allo stesso tempo tralasciare le informazioni realmente importanti. Rendere i contenuti e le varie sezioni facili da leggere è infatti il punto di partenza per far sì che i visitatori continuino a esplorare il sito più in profondità. 

Attenzione però a porre attenzione tanto alla fruizione da desktop quanto a quella da smartphone. I dati We Are Social rivelano che 5,22 miliardi di persone nel mondo ormai si connettono a internet da mobile e questa realtà è destinata solo a crescere. Va sottolineato che da marzo 2021 i risultati delle ricerche su Google danno precedenza ai portali progettati per essere fruiti dallo smartphone

Dare quindi la possibilità ai tuoi clienti di vivere un’esperienza mobile di alta qualità può davvero fare la differenza in termini di vendite e fidelizzazione. Scopri gli elementi che non possono mancare nella tua homepage mobile!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Compila il form per scaricare direttamente il contenuto.

POSSIAMO AIUTARTI

Contattaci

Hai delle domande? Contattaci per farci sapere come possiamo aiutarti.