Estate 2020: ecco la guida per viaggiare in auto ai tempi del Coronavirus

Le vacanze estive sono ormai alle porte e dopo settimane di chiusura forzata a causa dell’emergenza coronavirus, seppur gradualmente e con le dovute accortezze, gli italiani tornano a organizzare le ferie. Il viaggio in auto sembra essere la scelta più diffusa per raggiungere le mete prescelte, ma attenzione, perché gli spostamenti nel post lockdown dovranno svolgersi all’insegna della sicurezza. Per questo, noi di MotorK abbiamo stilato un vademecum con le azioni da seguire per rendere i viaggi in auto più tranquilli e sicuri.

Sanificazione auto

Con il Covid-19 cambia lo stile di vita e cambiano anche le abitudini igienico-sanitarie, per evitare il contagio e ridurre il rischio di trasmissione. Cura e pulizia sono da sempre indispensabili per mantenere l’auto nel tempo, tuttavia, in questo periodo in uno spazio chiuso e spesso condiviso con più persone è consigliata una pulizia approfondita dell’abitacolo. Oggi il semplice lavaggio non è più sufficiente. Quali sono, quindi, i prodotti raccomandati per la sanificazione dell’auto? Per rispondere a questa domanda l’Istituto Superiore di Sanità consiglia di pulire le superfici interne con panni in microfibra e preparati a base di alcol. È sconsigliato, di contro, l’uso di candeggina e amuchina che potrebbero danneggiare le superfici in pelle e plastica.

In auto con conviventi e non: le norme per guidatori e passeggeri

Sebbene la situazione epidemiologica stia migliorando in tutto il Paese, è utile ricordare che le misure sul distanziamento sociale restano in vigore anche per chi viaggia in auto. Secondo le Faq del Governo sugli spostamenti in tempi di Covid-19, le regole cambiano tra conviventi e non. Quando si viaggia in compagnia di amici, a bordo possono esserci il conducente al posto della guida e due passeggeri – distanziati – nella fila posteriore. Se l’auto non è dotata di un separatore fisico di plexiglas rimane, inoltre, l’obbligo di indossare la mascherina di sicurezza.

Manutenzione auto post lockdown

Dopo un lungo lockdown che ha costretto gli automobilisti a lasciare le proprie vetture ferme in strada o parcheggiate in un box privato, è doveroso procedere ad una serie di verifiche per ripartire in totale sicurezza. Per prima cosa è necessario controllare lo stato della batteria che, oltre a subire danni per il fermo prolungato, potrebbe risentire anche delle alte temperature. Prima di mettersi su strada è opportuno far revisionare anche gli pneumatici, dalla verifica della pressione a quella di eventuali deformazioni. Per una manutenzione completa i controlli devono includere anche i livelli dell’olio, dell’acqua e del liquido refrigerante.

Bambini in auto: obbligatori i dispositivi anti abbandono

Quando si viaggia in auto quello della sicurezza è un tema cruciale per tutti gli automobilisti. I conducenti e i passeggeri hanno l’obbligo di allacciare la cintura di sicurezza, compresi quelli seduti sui sedili posteriori, ma è doveroso ricordare l’importanza dei seggiolini anti abbandono per i più piccoli. Con il decreto legge 117/2018, entrato in vigore il 7 Novembre 2019, è diventato obbligatorio l’utilizzo di dispositivi anti abbandono per chi viaggia con bambini fino ai 4 anni. Dallo scorso 6 marzo chi non rispetta la normativa rischia, oltre a una multa e una decurtazione di cinque punti, anche la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi. Per agevolarne l’acquisto, inoltre, i genitori possono usufruire di un bonus che prevede un contributo economico di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato.

Patente di guida: attenzione alle scadenze

A causa dell’emergenza Coronavirus e delle chiusure di numerosi uffici per ridurre gli assembramenti, rinnovare i documenti in scadenza è diventato più complesso. Per questo, il Governo italiano ha recepito ufficialmente il regolamento dell’Unione Europea 698/2020 che prevede la proroga delle scadenze a 7 mesi dei documenti relativi alle abilitazioni alla guida (patenti, revisioni e CQC). La nuova disposizione è più favorevole rispetto a quella introdotta dal decreto Cura-Italia dello scorso marzo, che prevedeva una proroga solo fino al 31 agosto 2020.

In vacanza con l’auto elettrica

Pianificare un viaggio con una vettura elettrica richiede una serie di accortezze in più di una vacanza con un’auto tradizionale. Il primo problema che si pongono i conducenti di e-car è l’individuazione dei punti di ricarica. Per avere una panoramica delle colonnine presenti lungo il tragitto è possibile scaricare gratuitamente alcune app che mostrano sia la dislocazione delle colonnine nei dintorni sia le stazioni più vicine all’indirizzo prescelto. Le più innovative permettono di visualizzare l’itinerario per raggiungere la stazione selezionata, prenotare la presa e pagare in anticipo il servizio per ottimizzare i tempi.

Kit sicurezza auto: cosa non deve mancare

In Italia, il codice della strada prevede un kit di sicurezza obbligatorio che gli automobilisti devono tenere a bordo. Questo kit comprende innanzitutto il triangolo segnaletico, da esporre in caso di incidente o sosta d’emergenza sulla carreggiata, sia di giorno che di notte. La legge prevede inoltre che, in caso di bisogno, è vietato scendere dalla vettura senza aver indossato il giubbino catarifrangente o le bretelle riflettenti. Ci sono poi altri accessori auto, non obbligatori ma indispensabili per far fronte a situazioni di emergenza, che suggeriamo di tenere sempre a portata di mano nella propria automobile: cavi per la batteria, cassetta del pronto soccorso, una torcia e un set di lampadine e fusibili di ricambio.

Dunque la tendenza del lockdown, ovvero l’utilizzo dell’auto privata per mantenere il distanziamento sociale necessario per affrontare un viaggio in totale sicurezza, non è in calo. E se in tanti ricorreranno alle quattro ruote per spostarsi verso le località turistiche, è bene ricordare che tali comportamenti, spesso sottovalutati, possono contribuire a ridurre gli incidenti e i contagi. 


A proposito di viaggi in auto con il caldo estivo, consiglio questo video di DriveK su come utilizzare al meglio l’aria condizionata, un valido alleato durante gli spostamenti estivi che rende meno faticosi e più confortevoli i viaggi verso le località di vacanza.